Image Alt

Come trovare nuovi clienti? Ecco le piattaforme per i freelance

Come trovare nuovi clienti? Ecco le piattaforme per i freelance

Prima o poi ogni freelance deve confrontarsi con un dubbio amletico: come trovare nuovi clienti? Non esiste una sola risposta possibile, ma può aiutare l’adozione di adeguate strategie di comunicazione per promuoversi, così come iniziare a partecipare a eventi di networking tra professionisti per creare nuovi contatti e allargare la propria rete.

Ma se tutto questo non bastasse a smuovere un periodo di fermo lavorativo? Una soluzione arriva dal web: esistono infatti molteplici piattaforme dedicate a freelance disponibili a lavorare su progetti specifici e aziende che ricercano collaboratori. L’obiettivo comune di questi marketplace è quello di incentivare l’incontro tra domanda e offerta, creando nuove opportunità professionali.

Vediamone alcuni.

come trovare nuovi clienti per freelance

1) Addlance

La più grande piattaforma online italiana per l’incontro tra aziende e professionisti nasce nel 2014 e ad oggi conta circa 30mila iscritti, con offerte suddivise a seconda del settore di competenza. Il freelance che vuole trovare nuovi clienti può proporre il proprio servizio rispondendo agli annunci: l’azienda selezionerà tra le varie proposte quella più vicina alle proprie esigenze. Non bisogna sottoscrivere abbonamenti, ma è necessario l’acquisto di crediti per inviare la propria proposta al potenziale cliente; crediti che vengono però rimborsati, nel caso in cui questa non venga visionata dal destinatario.

2) Upwork

Un altro marketplace per il lavoro che ha riscosso parecchio successo è Upwork: disponibile solo in lingua inglese, è pensato soprattutto per chi lavora con il web, ma abbraccia tutte le professionalità. La quota trattenuta da Upwork sui lavori svolti dal freelance varia dal 20% al 5%, a decrescere a seconda dell’importo fatturato al medesimo cliente. Upwork prevede anche pagamenti orari per l’azienda, conteggiando le ore effettivamente lavorate dal freelance attraverso un software specifico.

freelance come trovare nuovi clienti

3) Freelancer

È uno dei più famosi al mondo, con più di 20 milioni di iscritti. L’alta concorrenza, specie da parte dei freelance asiatici che abbattono i costi del lavoro lo ha reso però negli ultimi tempi un posto in cui per il libero professionista può risultare difficile riuscire a farsi pagare il giusto, mentre la piccola azienda può trovare manodopera a costo basso… il che purtroppo, spesso, non significa qualità.

4) Remote

Con questa piattaforma è possibile trovare nuovi clienti e lavori a lungo termine, con aziende dall’altra parte del globo… restando comodamente seduti nel proprio coworking. L’iscrizione è gratuita: ciò che devi fare è caricare il tuo profilo, completo di esperienze e skill. L’intelligenza artificiale farà il resto, creando un incontro tra domanda delle aziende e offerta di freelance.

 

E tu, hai mai utilizzato una piattaforma per trovare nuovi clienti? Raccontaci la tua esperienza!